Scala di Do maggiore

Ehi, cosa ne dici di condividere:

DO

e dando son felice,a volte godo di più che nel ricevere.Mi fa sentire un…

 

RE

a comando di un manipolo di padelle e coltelli schierati sul bancone d’acciaio.

MI

sento ricco ed appagato.Anche se è solo un sorriso quel che ho donato.Mi

FA

diventare addirittura poetica la cosa…e allora che dal grigio cielo dell’egoismo,un raggio di

SOL

faccia breccia e scaldi il cuor dei bisognosi,sia esso in realtà un bacio o una carezza!

LA

storia come tutte ha una morale.

SI

Donate un po’ d’amore… si stà meglio e non fa male!!!

 

Peace and love

Klark

Ehi, cosa ne dici di condividere:
klark
klark
Descriviti... e cambia la tua password!

Autore: klark

Descriviti... e cambia la tua password!

12 pensieri riguardo “Scala di Do maggiore”

  1. Oh Perdinci! Cucini…scrivi…rimeggi..solfeggi..inneggi, all’amooore..e lo fai con cotanta dimestichezza!
    i casi sono 2:

    1- sei un’androide
    2- sei psicopatico

    Poffarbacco, Il Cuoco (Nick, so che ti starai contorcendo
    per tutte le parole spese per spiegarmi la scala gerarchica della chefferia..
    ma so’ gnuranta e tarda che puoi farci?!)
    sei diventato il mio supereroe preferito!!
    Ovviamente dopo Spiderman!!

  2. Mai commento fu più azzeccato… il “che bella semplicità” esprime al pieno l’idea! Semplice come la scala do maggiore, immediata, riconoscibile e fruibile. Una perla di buon cuore e disinteresse per le complicanze di ogni giorno. Dare, dare dare… far star bene. Bravo Klark e, con questa, tu ci hai dato tanto! Grazie!

  3. Grazie Mille per i complimenti!Contento vi sia piaciuta…direi “musica per le mie orecchie”!Un bacio alle ragazze ed una cordiale pacca sulle spalle al Lapo!L-)

  4. poteva starci anche:

    la noia DIESIS tere a volte mi fa bere
    e con le gam BEMOLLE cado sul sedere

    gambe molle = licenza medievale

    bella idea klark!!!

  5. Sii Marco, ti sto guardando, sei bravissimo. è prorpio bella la poesia, si davvero!No non lo dico per finta! AH AH AH AH!!!!

  6. ma te non sei Leopardi… al massimo Tigri… o no… no… sei Dante!!! Quello dell’Olio! (il vino che hai a fianco del fornello usalo per cucinare non per dissetarti!!!)

    Te 6 un .I.. di G

Rispondi