FEED e Google Reader, per restare sempre aggiornati

Ehi, cosa ne dici di condividere:

LA NECESSITA’. Esistono tante maniere online per essere  sempre aggiornati. Anche se a dir la verità ormai ci siamo un po’ abituati ed “accontentati” di quello che ci offrono i social come Facebook ed in particolare Twitter (quest’ultimo servizio, lo confesso, lo conosco ancora poco).

LA SCOPERTA. Ma ci sono metodi molto comodi e funzionali che ci danno la possibilità di tenere sempre monitorata la rete in maniera intelligente e soprattutto ritagliata sui propri gusti. Uno di questi esiste da tempo e l’ha creato indovinate un po’ chi… già, Google. Si chiama Google Reader ed è molto semplice da usare.
Vi dico come…

IL SERVIZIO. Come ho detto poc’anzi, si chiama Google Reader, si raggiunge al facilissimo indirizzo http://www.google.com/reader e necessita l’iscrizione a Google (iscrizione che vi consiglio caldamente perché con un unico profilo potrete gestire tutti i servizi Google: Mappe, Gmail, Android Market, Documents…).

I FEED. Il servizio cosa fa? In pratica vi dà la possibilità di sottoscrivere i FEED RSS di siti web e blog per poi vederli tutti sintetizzati in un’unica comoda pagina web (Non sapete cosa siano i FEED? Un Feed è un file, raggiungibile ad un indirizzo del vostro sito, formattato in XML, usato per fornire agli utilizzatori una serie di contenuti aggiornati di frequente. I distributori del contenuto rendono disponibile il feed e consentono agli utenti di iscriversi. Fonte Wikipedia).

MA I FEED DOVE SONO?. Solitamente non è semplicissimo trovare il Feed di un sito, ma dovete sapere che la maggior parte dei siti dinamici 2.0 e soprattutto i blog sono già pensati per generare un feed.
Con Google Reader vi basta semplicemente provare a scoprire se il feed esiste: voi inserite l’indirizzo di un sito web nel campo “Aggiungi un’iscrizione” e potrete vedere se il sito in questione sia pronto per “trasmettere” i propri aggiornamenti. Per esempio, provando a digitare www.edoluz.it riceverete (per ora) un messaggio d’errore dicente che “la ricerca non ha restituito alcun feed”. Ma provando invece a mettere l’indirizzo del blog, ovvero www.edoluz.it/blog, automaticamente vi iscriverete al blog e inizierete a ricevere le ultime news! Facile, no?

CONFIGURARE. Google Reader permette anche di gestire al meglio i propri feed in categorie. Questa comoda opzione consente quindi, selezionando sulla sinistra il nome della categoria da voi creata, di visualizzare solo le notizie di una certa determinata tipologia.

UNA CHICCA: INTEGRAZIONE CON GOOGLE ALERTS. Esiste anche un altro comodissimo servizio di Google. Si chiama Google Alerts (http://www.google.it/alerts) ed è tanto semplice quanto utile: voi impostate un termine di ricerca e lui si preoccuperà di mandarvi via email, o via feed (e qui arriva la comodità), tutti gli aggiornamenti più significativi provenienti dalla rete e chiaramente legati a quell’argomento. Non male, vero?

IN SINTESI. Le informazioni in rete sono tante. Forse troppe. Tanti sono i siti interessanti e la mole di notizie che potenzialmente si potrebbero andare perse: Google Reader semplicemente vi aiuta a tenere d’occhio solo quello che realmente vi interessa, evitando di perdere tempo quando di tempo non ce n’è.

Spero che vi sia stato utile.
Io ormai non posso più farne a meno!

Ehi, cosa ne dici di condividere:
edoluz on Emailedoluz on Facebookedoluz on Linkedinedoluz on Wordpress
edoluz
edoluz
MARKETING & COMMUNICATION SPECIALIST at Viva Group
Di solito semplicemente "Edo", sono nato nel 1984: il 28 dicembre per l'esattezza. Un giorno molto vicino a Natale.
Amo scrivere, fare radio, internet, tutto quello che è innovazione digitale e il mondo delle startup.
Dopo 10 anni ad occuparmi di marketing, nel 2017 ho ridato vita al mio Blog "Edoluz.it", arricchendolo anche con i miei podcast.
Per maggiori informazioni su di me consultate la mia pagina LinkedIn e quella Facebook.

Autore: edoluz

Di solito semplicemente "Edo", sono nato nel 1984: il 28 dicembre per l'esattezza. Un giorno molto vicino a Natale. Amo scrivere, fare radio, internet, tutto quello che è innovazione digitale e il mondo delle startup. Dopo 10 anni ad occuparmi di marketing, nel 2017 ho ridato vita al mio Blog "Edoluz.it", arricchendolo anche con i miei podcast. Per maggiori informazioni su di me consultate la mia pagina LinkedIn e quella Facebook.

Rispondi